FORGOT YOUR DETAILS?

Genova, 7 giugno 2019

Oltre 15.000 euro raccolti in donazioni, 42 biglietti aerei acquistati e 34 bambini curati: è questo il bilancio dell’iniziativa “Il pesto è buono” a due anni dall’avvio. Il progetto, promosso da Aeroporto di Genova grazie alla collaborazione di ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) e il supporto di Ascom Confcommercio Genova, aveva preso il via il 1° giugno 2017. Il progetto aveva un duplice obiettivo: promuovere il pesto come eccellenza enogastronomica della Liguria e raccogliere donazioni per Flying Angels Onlus, la Fondazione benefica nata a Genova specializzata nel trasferimento aereo di bambine e bambini gravemente malati, che non hanno la possibilità di essere curati nei paesi di origine.

Bollino pestoL’iniziativa, tuttora in corso, consente di salire in aereo portando con sé, nel bagaglio a mano, uno o più barattoli di pesto, anche se di dimensioni superiori ai 100 ml di norma consentiti dal regolamento sui liquidi in cabina. Grazie al supporto di ENAC è stata messa a punto una procedura che unisce il pieno rispetto delle norme di sicurezza, con un controllo sui vasetti di pesto grazie a uno speciale apparecchio radiogeno, e il piacere di portare in volo il pesto anche se si viaggia con il solo bagaglio a mano. Il tutto in cambio di una donazione minima di 50 centesimi, tutti a beneficio della Fondazione Flying Angels Onlus.

Il progetto aveva da subito raccolto un enorme successo, grazie anche alla collaborazione di numerosi esercizi aderenti ad Ascom Confcommercio che hanno aderito al progetto proponendo a genovesi e turisti i bollini con cui far volare il pesto e raccogliendo le donazioni. L’iniziativa, unica al mondo nel suo genere, aveva trovato spazio su alcune delle più importanti testate giornalistiche internazionali, tra le quali Washington Post, New York Post, The Independent, The Guardian, BBC, El Pais.

A due anni dall’avvio dell’iniziativa, il bilancio parla di circa 15.000 euro raccolti, oltre 7.000 vasetti di pesto decollati e 34 bambini curati grazie alle donazioni dei passeggeri partiti dal Cristoforo Colombo. I bambini che hanno potuto volare alla volta di una struttura ospedaliera in grado di aiutarli (a Genova, Bologna, Verona, Milano e Roma) sono stati 20 (con i rispettivi accompagnatori), provenienti da Albania, Benin, Ghana, Iraq, Kenya, Kirghizistan, Kosovo e Zimbabwe. Grazie alle donazioni, la Fondazione Flying Angels Onlus ha anche finanziato il volo di due medici chirurghi che sono partiti per una missione chirurgica in Benin e che hanno portato a termine ben 14 interventi di alta chirurgia. In tutto sono stati 42 i biglietti aerei acquistati grazie alle donazioni raccolte.

Le ultime news

Leggi di più +09 dicembre 2019 By redazione Aeroporto di Genova in Homepage Slider, News

Aeroporto al lavoro per favorire la mobilità dei liguri

Leggi di più +29 novembre 2019 By redazione Aeroporto di Genova in News

Ampliamento aeroporto, partiti i lavori propedeutici

Leggi di più +25 novembre 2019 By redazione Aeroporto di Genova in News

Sciopero di lunedì 25 novembre, i voli coinvolti

Iscriviti alla nostra newsletter

* Dato obbligatorio

Vai all'archivio

Aeroporto di Genova utilizzerà i tuoi dati per restare in contatto con te, fornendoti informazioni su voli e servizi. In ottemperanza alla normativa vigente, ti chiediamo di confermarci la tua autorizzazione all'invio di email

Potrai cambiare idea in qualunque momento, modificare le tue informazioni o cancellarle cliccando il tasto "disiscriviti" nel footer delle mail che ti invieremo. Letta la nostra Privacy Policy, cliccando il tasto "iscriviti" confermi la tua autorizzazione al trattamento dei tuoi dati per le finalità di cui sopra.

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma per le nostre newsletter. Cliccando il tasto "Iscriviti" acconsenti all'uso delle informazioni per le finalità espresse tramite Mailchimp. Leggi di più sulle procedure di Mailchimp relative alla gestione della privacy

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

TOP