FORGOT YOUR DETAILS?

Sfatiamo subito un mito: il Giappone non è una meta inavvicinabile a livello economico, anzi. Tanto per cominciare si possono trovare voli in promozione con partenza da Genova anche intorno ai 600 euro a/r: basta aspettare il momento buono e avere un po’ di flessibilità nelle date. Una volta arrivati nel Paese del Sol Levante, ci sono servizi per tutti i budget. Altra premessa obbligatoria: lo standard minimo di alberghi, ostelli e ristoranti è talmente elevato che anche dormendo in un ostello da 25 euro a notte, o cenando in un ristorantino tradizionale a 10 euro, sarete comunque soddisfatti. A proposito del cibo: se siete amanti del sushi non vorrete più tornare indietro, ma la cucina giapponese offre tante altre sorprese. Partiamo?

Giappone - Sushi al banco in un ristorante tipico di KyotoIl volo naturalmente è da Genova. Si può partire con Alitalia facendo scalo a Roma, con Air France via Parigi, con KLM via Amsterdam o con Lufthansa via Monaco o Francoforte. Tutte e tre le compagnie aeree propongono spesso voli in promozione per il Giappone. Fino a 90 giorni di permanenza il visto non è necessario, bastano il passaporto e il biglietto di ritorno. A proposito di biglietti: prima di partire è meglio procurarsi il Japan Rail Pass, che ci consentirà di utilizzare l’efficientissima rete ferroviaria (e parte di quella metropolitana) a un costo molto contenuto; lo si può acquistare solo dall’estero, e va convalidato una volta arrivati.

Atterriamo a Narita, e grazie al collegamento ferroviario nel giro di una quarantina di minuti arriviamo alla stazione di Ueno, nella parte orientale del centro. Tokyo è una città enorme, letteralmente sconfinata, e il tempo a disposizione è di pochi giorni. Per gli spostamenti ci affidiamo all’efficientissima metropolitana e per le mete ai racconti di viaggio e alle recensioni che ci aiutano a capire cosa vada assolutamente visto e cosa possa essere eventualmente rimandato a un altro viaggio. Se si vuole capire quanto sia enorme la città meglio salire sulla Tokyo Tower, o meglio ancora sulla più recente Tokyo Sky Tree, alta ben 634 metri. Per gli amanti della vita notturna il quartiere Roppongi è una tappa obbligata, anche se ultimamente va di moda anche Kabuki-cho, meno turistico e più trasgressivo.

Giappone - Ciliegi in fioreSe si ha la fortuna di arrivare nel periodo giusto si potranno anche vivere i festival più importanti dell’anno: la Festa dei ciliegi in fiore e il Festival Giapponese, che si svolgono in primavera da marzo a maggio; il Festival Tanabata e quello dei fuochi d’artificio, a luglio; il Momiji (o Festival delle foglie) tra settembre e novembre e per finire l’Hatsumode nella notte di San Silvestro e lo Shogatsu, o Capodanno Giapponese, a inizio gennaio.

Non solo Tokyo: anche un viaggio di una decina di giorni consente di scoprire altre splendide località. È il caso del Parco naturale del Fujy (che merita certamente una tappa) con le sue riserve, i suoi laghi e le sue fonti termali, e naturalmente di Kyoto. L’antica capitale dell’impero ha mantenuto un fascino elegante (complice il fatto che i suoi edifici storici sono stati risparmiati dalle devastazioni della Seconda guerra mondiale) che attira ogni anno milioni di visitatori. Curiosità per gli amanti dei videogiochi: Super Mario è nato qui, dove ha sede la Nintendo. La città è famosa per il Palazzo imperiale, per i suoi giardini zen e per lo splendido Kinkaku-ji, il Tempio del Padiglione d’oro.

Giappone -Iisola MiyajimaDa Kyoto possiamo continuare il nostro viaggio verso sud e raggiungere Hiroshima, famosa soprattutto per il suo Memoriale della Pace che ricorda la devastazione dell’attacco nucleare del 6 agosto del 1945. Nelle vicinanze della città c’è l’isola di Miyajima, che ospita il santuario di Itsukushima il cui simbolo, conosciuto in tutto il mondo, è il Torii, il portale di legno che risale al sesto secolo dopo Cristo. Con l’alta marea il portale sembra galleggiare sull’acqua, mentre con la bassa marea può essere raggiunto a piedi dall’isola. Durante il soggiorno a Hiroshima non si può perdere un assaggio dell’okonomiyaki, il piatto tipico di cui Hiroshima si disputa la paternità con Osaka.

Torniamo alla base di partenza percorrendo in meno di quattro ore i quasi mille chilometri che ci separano da Tokyo: merito dei treni superveloci, gli Shinkansen, simbolo dell’attenzione al dettaglio e dell’assoluta qualità dei servizi pubblici giapponesi. A bordo quasi tutti i passeggeri hanno un obento, un vassoio da viaggio contenente uno spuntino. Fuori dal finestrino il paesaggio sfreccia a velocità impressionante, ma il silenzio all’interno è quasi assoluto. Domani si riparte per Genova, con un’unica certezza: bisognerà tornare, c’è ancora troppo Giappone da vedere.

COME ARRIVARE

Volando da Genova puoi raggiungere il Giappone con un solo scalo e scegliendo tra numerose compagnie come Alitalia, Lufthansa, Air France e KLM. Scopri le migliori tariffe e prenota il tuo viaggio in Giappone!

Spunti di viaggio

Leggi di più +08 aprile 2019 By redazione Aeroporto di Genova in News, Spunti di viaggio

Genova-Ecuador con Air France

Leggi di più +25 febbraio 2019 By redazione Aeroporto di Genova in Spunti di viaggio

GIAPPONE, TRA FANTASCIENZA E TRADIZIONE

Leggi di più +28 dicembre 2018 By redazione Aeroporto di Genova in Spunti di viaggio

DESTINAZIONE ECUADOR

Booking.com

Iscriviti alla nostra newsletter

* Dato obbligatorio

Vai all'archivio

Aeroporto di Genova utilizzerà i tuoi dati per restare in contatto con te, fornendoti informazioni su voli e servizi. In ottemperanza alla normativa vigente, ti chiediamo di confermarci la tua autorizzazione all'invio di email

Potrai cambiare idea in qualunque momento, modificare le tue informazioni o cancellarle cliccando il tasto "disiscriviti" nel footer delle mail che ti invieremo. Letta la nostra Privacy Policy, cliccando il tasto "iscriviti" confermi la tua autorizzazione al trattamento dei tuoi dati per le finalità di cui sopra.

Utilizziamo Mailchimp come piattaforma per le nostre newsletter. Cliccando il tasto "Iscriviti" acconsenti all'uso delle informazioni per le finalità espresse tramite Mailchimp. Leggi di più sulle procedure di Mailchimp relative alla gestione della privacy

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

TOP