DETTAGLI DIMENTICATI?

L’AMPLIAMENTO DELL’AEROSTAZIONE

Un nuovo padiglione, più spazio per servizi e aree commerciali, impianti tecnologici innovativi e maggiore sostenibilità ambientale grazie alle nuove tecnologie per l’illuminazione e la climatizzazione: sono queste le principali caratteristiche del futuro terminal dell’Aeroporto di Genova. L’intervento seguirà i lavori di ammodernamento dell’attuale struttura, avviati nel 2015.  Ad agosto 2020 il progetto definitivo ha ottenuto l'approvazione di ENAC, Ente Nazionale per l'Aviazione Civile.  L'ampliamento ha preso il via a fine 2021 e si concluderà entro il 2023.

Il cantiere prevede l’allungamento dell’ala est del terminal, per un incremento della superficie dell’aerostazione di 5.500 metri quadrati circa. In particolare l’ampliamento del terminal consentirà di realizzare l'estensione del nuovo impianto smistamento bagagli, l’aumento delle corsie per i controlli radiogeni e dei banchi di accettazione e garantirà un notevole incremento delle aree commerciali nell’area degli imbarchi. Il nuovo ampliamento prevede anche un nuovo pontile di imbarco con accesso sul piazzale a servizio dei vettori low cost.

Durante i lavori l’aeroporto continuerà a operare regolarmente, garantendo la funzionalità dello scalo con disagi ridotti al minimo per i passeggeri. Le nuove aree saranno progressivamente rilasciate a mano a mano che saranno completate. Il nuovo fabbricato di 5.500 metri quadri sarà completato in prima fase in circa un anno, offrendo ai passeggeri in partenza dal “Cristoforo Colombo” un’esperienza completamente rinnovata grazie al raddoppio dei varchi dei controlli di sicurezza e all’apertura di nuove zone commerciali e di ristorazione. Il nuovo terminal sarà più luminoso, grazie ad ampie vetrate affacciate sul mare, e sarà caratterizzato da soffitti più alti e percorsi più agevoli. Sia in fase di progettazione sia in fase di selezione della ditta realizzatrice sono stati indicati requisiti di compatibilità e sostenibilità quale l’utilizzo di materiali di riciclo, rinnovabili e di provenienza entro 150 chilometri, al fine di ridurre l’impatto ambientale della costruzione.

L’avvio dei lavori di ammodernamento e ampliamento dell’Aeroporto di Genova è stato reso possibile dalla firma del Contratto di programma 2016-2019 da parte di Aeroporto di Genova S.p.A. ed ENAC. La spesa complessiva per l’ampliamento e ammodernamento dell’aerostazione del “Cristoforo Colombo” sarà di circa 20 milioni di euro. Di questi, 11,3 milioni sono stati stanziati dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale nel quadro del Programma Straordinario d’Investimenti. Altri 5 milioni sono stati stanziati da Regione Liguria, che sosterrà la realizzazione di questa e di altre importanti opere con risorse del Fondo strategico regionale destinate all’Autorità di Sistema Portuale.

NUOVA AREA IMBARCHI DI PONENTE

Il primo elemento dell'ampliamento dell'aerostazione è la nuova area imbarchi di ponente. Si tratta di una zona gate  direttamente collegata all'aerostazione esistente, direttamente affacciata sul piazzale. La nuova struttura, di circa 300 metri quadrati, include due gate di imbarco e finiture moderne ed eleganti. La nuova area imbarchi è di fatto un'anticipazione in termini di soluzioni tecnologiche e funzionali del futuro nuovo edificio di levante, che si estenderà invece su circa 5.500 metri quadrati e su tre livelli. La nuova zona imbarchi è collegata da un corridoio di discesa proveniente dall'area extra-Schenghen delle partenze del terminal, ma sarà possibile utilizzarla anche per voli nazionali ed europei. La nuova area imbarchi, progettata completamente in house da Aeroporto di Genova, sarà operativa entro l'inizio dell'estate 2022. 

IL PROGETTO GATE

Immagina di scendere dall’aereo, salire a bordo di un moderno people mover, raggiungere la ferrovia in meno di 3 minuti e da lì proseguire il proprio viaggio verso Genova o una delle città delle riviere liguri: è quanto sarà possibile una volta realizzato il progetto GATE, acronimo di “Genoa Airport, a Train to Europe”. Il progetto prevede il ridisegno della linea ferroviaria Genova-Ventimiglia, con la realizzazione di una nuova fermata denominata Aeroporto-Erzelli, e la realizzazione di un nuovo sistema di trasporto collettivo tra aeroporto e fermata ferroviaria: una soluzione innovativa e già adottata da numerose città al mondo.

La nuova fermata ferroviaria sarà è stata progettata per garantire il trattamento dei flussi di traffico indirizzati sia verso l'aeroporto sia verso la collina di Erzelli, sede del Parco Scientifico e Tecnologico, con importanti insediamenti produttivi, di ricerca e didattici. La fermata ferroviaria sarà anche collegata alla viabilità urbana.

Il 17 febbraio 2016 si è svolto il tavolo tecnico conclusivo di studio del progetto. La fase progettuale si è conclusa entro i termini previsti (31 dicembre 2015) e ha visto il rispetto dei costi preventivati (1.152.000 euro, di cui la metà finanziata dall’Unione europea).

Ampliamento, le ultime news

Leggi di più +20 Marzo 2022 Di redazione Aeroporto di Genova in Ampliamento, News

Riaperto l’Aeroporto di Genova

Leggi di più +11 Marzo 2022 Di redazione Aeroporto di Genova in Ampliamento, News

Aeroporto chiuso, le informazioni sui servizi

Leggi di più +21 Febbraio 2022 Di redazione Aeroporto di Genova in Ampliamento, News

Al via i lavori sulla pista

IN SINTESI

Oggetto:
ammodernamento e ampliamento dell’aerostazione

Cosa cambierà:
il terminal offrirà 5.500 metri quadrati aggiuntivi con nuovi servizi sia in area airside sia in area landside. Verranno creati due nuovi gate e un nuovo pontile d'imbarco

Quando:
Lavori di ampliamento: avvio entro 2021, conclusione entro il 2023

Costo:
20 milioni di euro (al lordo dei ribassi di gara)

TORNA SU