FORGOT YOUR DETAILS?

Una via di mezzo tra un museo e un parco giochi, dove a ogni angolo si respira un pezzo di storia e da dove quasi certamente passerà il futuro dell’esplorazione spaziale. Siamo a Cape Canaveral, a circa 350 chilometri a nord di Miami. Questa lingua di terra che si affaccia sull’Oceano Atlantico ha alle spalle oltre 60 anni di vita, tutta rivolta al cielo. Da Cape Canaveral sono partite tutte le missioni spaziali statunitensi con equipaggio, comprese quelle che tra il 1969 e il 1972 portarono l’uomo sulla Luna. Terminata l’epopea dell’Apollo, dagli anni ‘80 è stato il turno dello Shuttle, decollato per l’ultima volta l’8 luglio del 2011.

Il gigantesco Vehicle Assembly Building, visibile da diversi chilometri di distanza

Il gigantesco Vehicle Assembly Building, visibile da diversi chilometri di distanza

Non serve essere bambini o fanatici dell’esplorazione spaziale per trattenere il fiato avvicinandosi a Cape Canaveral. Le immagini viste in decine di film, fotografie, servizi televisivi e documentari cominciano a prendere forma già a chilometri di distanza, quando la massa imponente del Vehicle Assembly Building si staglia all’orizzonte sopra la nebbia mattutina che avvolge la Merrit Island. All’ingresso del centro visitatori del Kennedy Space Center ci accoglie il “Rocket garden”, dove sono esposte le repliche di tutti i missili utilizzati per le missioni abitate. Tutti tranne uno: l’enorme Satuno V, quello utilizzato nelle missioni lunari, ha un padiglione ad alcuni chilometri di distanza.

Prima di raggiungerlo vale la pena fare un tour guidato attraverso le rampe di lancio, i due enormi mezzi cingolati utilizzati per lo spostamento dei Saturn e degli Shuttle, il Vehicle Assemble Building (una volta ai suoi piedi non stupisce che fosse visibile a chilometri distanza) e il centro di controllo che veniva usato per seguire i lanci prima di passare a Houston il comando della missione. La guida spiega la storia della base, nata negli anni ’50 sotto il comando dei militari e poi passata alla guida della NASA. E qui si scopre che il “museo” non è affatto tale: a fianco a una rampa troviamo l’hangar  di SpaceX, l’azienda privata che sta testano i suoi razzi riutilizzabili e che ha già realizzato diversi voli cargo per la Stazione Spaziale Internazionale.

Lo Shuttle Atlantis in esposizione

Lo Shuttle Atlantis in esposizione

A qualche chilometro di distanza un razzo Delta IV è sulla rampa, pronto per mettere in orbita un satellite militare. Nel frattempo il tour passa a fianco a una struttura di metallo alta circa 60 metri: servirà da rampa per il futuro Space Launch System, che sarà il più grande razzo mai costruito e che nelle ambizioni della NASA dovrà riportare l’uomo oltre l’orbita terrestre, magari di nuovo sulla Luna. Il primo decollo è previsto nel 2018, e ci assicurano che sarà uno spettacolo da non perdere.

Nell’attesa c’è tempo per una visita al centro didattico, per guardare un film in 3D con immagini riprese sulla Stazione Spaziale Internazionale, pranzare con un astronauta (è una delle possibili opzioni, anche questa da prenotare prima della visita) e scoprire il padiglione che ospita lo Space Shuttle Atlantis. È l’ultimo della flotta ad avere volato, nel luglio del 2011, e lo stesso su cui effettuò la sua missione nello spazio il primo astronauta italiano, il ligure (è nato a Busalla), Franco Malerba. Il 31 luglio di quest’anno è ricorso il 25esimo anniversario della missione (la STS-46), e Malerba è stato ospite dell’aeroporto. Un motivo in più per volare alla scoperta di Cape Canaveral nei prossimi anni, quando il museo-parco giochi tornerà a farci sognare le stelle.

IL PRIMO ASTRONAUTA ITALIANO

Ingegnere, fisico, ricercatore, pilota, astronauta, europarlamentare: un’attività intensa e sempre di successo quella di Franco Malerba. Parte della sua storia di volo è passata anche dall’Aeroclub di Genova, dove ottenne il passaggio del brevetto di volo conseguito negli Stati Uniti. Alla sua missione è stata dedicata la terrazza dell’Aeroporto di Genova.

Spunti di viaggio

Leggi di più +04 dicembre 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Homepage Slider, News, Spunti di viaggio

ECCO IL SITO E-COMMERCE DEL COLOMBO

Leggi di più +22 novembre 2017 By redazione Aeroporto di Genova in News, Spunti di viaggio

NUOVO PARCHEGGIO MOTO GRATUITO

Leggi di più +09 novembre 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Spunti di viaggio

VIAGGI E APP, ECCO LE MIGLIORI

Booking.com

Vuoi ricevere informazioni sui voli, spunti di viaggio, notizie dall'Aeroporto di Genova? Iscriviti alla nostra newsletter!

* indicates required
Autorizzazione al trattamento dei dati personali *

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

TOP