FORGOT YOUR DETAILS?

I suoni i colori della Spaccanapoli sono solo un ricordo: a 40 metri sotto il livello della strada regnano il silenzio, rotto solo dalle spiegazioni della guida, e la debole illuminazione artificiale. Una temperatura costante di 16 gradi fa dimenticare l’afa del centro storico della città in questo caldo pomeriggio di luglio. Per arrivare qui abbiamo disceso i 121 gradini che dalla Basilica di San Paolo Maggiore, affacciata su Via dei Tribunali, ci hanno portato nel cuore della Napoli sotterranea.

L'ingresso della Naopoli Sotterranea

L'ingresso della Naopoli Sotterranea

Cave di tufo necessario alle prime costruzioni in pietra, cisterne e condotti idrici, magazzini e depositi di detriti, rifugio durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale: i chilometri di cunicoli e gallerie scavati nel sottosuolo napoletano hanno attraversato oltre 2.000 anni di storia. Percorrere questo tragitto è un’occasione per ripercorrere la storia della città, dai primi insediamenti greci fino ai giorni nostri. A impressionare maggiormente è il dato dell’estensione di questi spazi, che coprono oltre 2 milioni di metri quadrati di superficie, interamente scavati nel sottosuolo nel corso dei secoli.

Una delle cisterne visitabili

Una delle cisterne visitabili

Le visite sono organizzate dall’associazione Napoli Sotterranea, nata oltre 30 anni fa e impegnata nel recupero e nella conservazione di un patrimonio unico al mondo. Tra le curiosità che si possono ammirare durante l’escursione, che dura circa 2 ore, anche i resti dell’antico acquedotto greco-romano, i rifugi antiaerei della Seconda Guerra Mondiale, la stazione sismica “Arianna” e persino un orto sotterraneo sperimentale, dove si coltiva basilico (e sì, è commestibile: viene utilizzato da una vicina pizzeria per condire le sue pizze).

Gli organizzatori delle escursioni consigliano di indossare scarpe comode e una felpa nei mesi estivi, quando lo sbalzo termico è molto forte. I percorsi stretti come i cunicoli, che possono creare problemi a chi soffre di claustrofobia, sono facoltativi. Scoprire Napoli da un altro punto di vista è una opportunità da non perdere.

Informazioni pratiche

Il biglietto intero costa 10 euro, quello per gli studenti 8, i bambini tra i 5 e i 10 anni pagano 6 euro mentre l’ingresso è gratuito per i bambini fino a 5 anni. Le escursioni sono organizzate tutti i giorni, dalle 10:00 alle 18:00. Per gruppi sotto le dieci persone non è obbligatoria la prenotazione, ma comunque consigliata nei mesi di maggiore afflusso turistico. Per informazioni è possibile scrivere a info@napolisotterranea.org o visitare il sito www.napolisotterranea.org

COME ARRIVARE

Vola da Genova a Napoli è semplice e conveniente con Volotea, grazie alla quale è possibile raggiungere uil capoluogo campano anche due volte al giorno. Info e prenotazioni su www.volotea.com/it

Spunti di viaggio

Leggi di più +04 December 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Homepage Slider, News, Travel inspirations

ECCO IL SITO E-COMMERCE DEL COLOMBO

Leggi di più +21 August 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Amsterdam, Travel inspirations

GRONINGA, LA CITTÀ CHE NON TI ASPETTI

Leggi di più +18 August 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Mondo, Travel inspirations

VIAGGIO A CAPE CANAVERAL

Booking.com

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestmailFacebooktwittergoogle_plusredditpinterestmail

TOP