FORGOT YOUR DETAILS?

Non importa quale periodo dell’anno sia: ci sono mille motivi per volare a Londra, e per chi è appassionato di automobili, di moto o di aerei, ce n’è uno in più. Si chiama Brooklands Museum, e sorge a Weybridge, a una trentina di chilometri dal centro di Londra. Qui, nel 1907, fu costruita la prima pista al Mondo per gare automobilistiche e motociclistiche. Lungo 4.403 metri, il circuito venne utilizzato fino al 1939. Sempre Brooklands ospitò una delle prime aerosuperfici della Gran Bretagna, diventando la sede della prima scuola di volo inglese nel 1910.

Vickers Viscount in esposizione a Brooklands

Vickers Viscount in esposizione a Brooklands

Automobilismo, motociclismo e aeronautica vissero fianco a fianco per circa 30 anni, finché la guerra non fece prevalere l’industria aeronautica:  Brooklands diventò il primo centro di produzione del Paese, e fu anche un obiettivo prioritario per i bombardamenti tedeschi.

Da qui uscirono alcuni dei più importanti apparecchi utilizzati nel corso della Seconda Guerra Mondiale. Una vocazione proseguita anche dopo il conflitto, tanto che gli stabilimenti di Brooklands diedero vita ad aerei che segnarono la storia dell’aeronautica della seconda metà del ‘900, come il Vickers Viscount e il Vickers VC10, il primo aereo a reazione a lungo raggio prodotto in Inghilterra.

Era il 1962, e proprio in quegli anni Brooklands accolse una parte della produzione del supersonico civile Concorde. Alla fine degli anni ’70 l’industria aeronautica inglese andò in crisi, e il centro di produzione venne chiuso. Nel 1987 Brooklands fu trasformato in un museo, dove nel corso degli anni sono stati raccolti esemplari di auto, moto e aerei che hanno fatto la storia.

Elencarli sarebbe troppo difficile, soprattutto nel caso dell’automobilismo: il museo ospita centinaia di auto storiche in perfette condizioni; una vera manna per gli appassionati. Gli aeroplani in mostra sono meno numerosi, ma altrettanto affascinanti. Tra tutti spicca un esemplare di Concorde, affiancato dal simulatore utilizzato da British Airways per la formazione degli equipaggi dell’aereo supersonico. Oggi il simulatore, unico al Mondo, è stato rimesso in funzione e il museo offre la possibilità di volare al fianco di un ex pilota Concorde.

Interazione e partecipazione sono le due parole chiave di Brooklands: entrando in un aereo il visitatore può avere la sorpresa di parlare con uno dei tecnici che hanno lavorato alla sua costruzione, o magari con un pilota che lo ha fatto volare in giro per il Mondo.

Non solo: il museo ospita eventi per 12 mesi all’anno, e a qualche fortunato potrà anche capitare di assistere all’arrivo dal cielo di un nuovo aereo destinato all’esposizione (un campo di aviazione è stato mantenuto proprio per questi eventi).  Per informazioni sul museo, sugli eventi e sui biglietti è visitabile il sito www.brooklandsmuseum.com

AI COMANDI DEL CONCORDE

Il simulatore di Concorde ospitato dal museo è l’unico al Mondo funzionante,  ed è lo stesso che veniva utilizzato per la formazione degli equipaggi di British Airways. La “Concorde experience” va prenotata in anticipo sul sito del museo, e costa alcune decine di sterline con prezzi che variano a seconda del tempo ai comandi.

COME ARRIVARE

Raggiungere Brooklands dalla stazione Waterloo richiede circa 30 minuti. Dalla stazione di Weybridge è disponibile un bus che in circa 15 minuti porta all’entrata del museo. Genova è collegata a Londra da voli giornalieri con British Airways e Ryanair.

Spunti di viaggio

Leggi di più +04 December 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Homepage Slider, News, Travel inspirations

ECCO IL SITO E-COMMERCE DEL COLOMBO

Leggi di più +21 August 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Amsterdam, Travel inspirations

GRONINGA, LA CITTÀ CHE NON TI ASPETTI

Leggi di più +18 August 2017 By redazione Aeroporto di Genova in Mondo, Travel inspirations

VIAGGIO A CAPE CANAVERAL

TOP